spinning


lunedì 27 gennaio 2014

Guida di pesca Paolo Baragioli

Marco Baragioli



Il personaggio più conosciuto della pesca a Novara è Renato Pellò storico presidente dell’ APD Novara e del CAGeP ma dietro di lui nella veste di vicepresidente agiva con discrezione e competenza Baragioli Marco che si occupava nell’ associazione della parte…….




Siamo con suo figlio Paolo classe 1986 che da qualche mese è diventato guida legale di pesca e ha fatto una tesi parlando della pesca sportiva. . Ho soprannominato Renato il Messia, suo figlio Marco il Satana Ittico…..Come sopranomino te? Anguilla barbuta ti và bene o preferisci Siffredi ittico?
Paolo e Marco

-Parlaci della tua tesi.
Si intitola “ambiente e pesca sportiva: una prospettiva di turismo sostenibile in Italia”
Racconto della attuale disastrosa situazione dei nostri fiumi (in particolare il Po) degli ultimi anni, inquinati, soggetti a continui lavori d’alveo, e depredati da parte di bracconieri est europei che vendono il pescato (abusivamente) nel loro paesi. Racconto inoltre come il “problema” siluro e pesce alloctono potrebbe essere sfruttato in maniera sostenibile (come avviene in buona parte d’Europa) e non visto come una minaccia, incentivando appunto il turismo piscatorio, un fenomeno già molto presente soprattutto nel Po basso, ma svolto in maniera totalmente illegale da parte di pescatori soprattutto Tedeschi ed austriaci.


 -Le tue catture di maggior peso?
Sicuramente siluri, ma non  li peso mai, basta la misurazione e poi si va ad occhio…comunque più di 80 kg


-La tua soddisfazione anche se non di notevole mole?
Bhe ne ho avute parecchie, su due piedi me ne vengono poche, ma sicuramente mi ricordo di un combattimento epico con una tinca  sui 2 kg presa in corrente con uno 0.10…ah e avevo 10 anni ..poi in realtà negli anni di soddisfazioni ce ne sono state moltissime…avrei bisogno di un po’ di tempo per pensarci e almeno una ventina di pagine per  rispondere..ahaha



-Quali tecniche eserciti ?
Principalmente pesco pesci predatori…quindi spinning, morto manovrato e esca viva…anche se non disdegno le altre tecniche e i pesci senza denti.

-utlimamente si parla tanto di street fishing e light game con microgomme. Dicci qualcosa.
Si è l’ultima frontiera dello spinning, lo street è praticato in una dimensione cittadina, noi novaresi praticamente lo abbiamo sempre fatto.
Il  light game sostanzialmente “gioco leggero” prevede l’utilizzo di micorgomme imitanti pesciolini o piccoli invertebrati innescate su piccole teste piombate o a drop shot…una tecnica dinamica e tremendamente efficace dove si riescono a catturare non soltanto i classici predatori ma anche carpe, barbi ecc..


-La tecnica di più resa per i predatori?

Beh domanda difficile:..ti direi lo spinning cosi su due piedi, però anche il morto manovrato, ma anche il vivo però…ahah ..io sono un sostenitore della tecnica giusta al momento giusto..

_La tecnica di più resa per i ciprinidi?

Cosi su due piedi ti direi il ledgering



-Quali acque frequenti?

In generale tutte…passo dai grandi fiumi di fondovalle alle limpide acque montane, passando per canali, rogge e fossi, un po’ meno i laghi, preferisco l’acqua che scorre…ultimamente mi sono buttato anche sullo spinning marino
Logicamente tutte quelle attorno Novara dove vi sono acque di tutti i generi. Ticino e Sesia come fiumi principali, Terdoppio ed Agogna come torrenti, canali Cavour, Regina Elena e Quintino Sella come canali; Vi sono anche miriadi di canali e roggie di cui alcuni dall’ aspetto insignificante ma con dentro parecchio pesce.
Molte sono in gestione Fishing Tour Novara e le vedete nel sito APD Novara





-Interpreti il lavoro di guida portando i clienti negli spot che conosci meglio o insegni loro a pescare andando da loro e pescando nelle loro acque?
Entrambe le cose in base a ciò che richiede il cliente, stando sempre ben attento a non “sputtanare” gli spot e portando avanti una  dottrina quanto più rispettosa e cosciente della pesca e dell’ambiente che ci circonda..divulgando ovviamente un catch and release responsabile.


-Per il tuo lavoro come sei attrezzato?
Ho un grosso fuoristrada munito di gancio traino che ci porta ovunque su terra, due barche e un piccolo gommone per ogni corso d’acqua..e tutta l’attrezzatura necessaria per la pesca e il camping…basta?..ahaha


 
-Come ti si può contattare?
Sul mio sito o tramite facebook, si trovano tutte le info necessarie e i vari contatti

Se volete potete anche iscrivervi al mio gruppo in FB "Guida di Pesca Paolo Baragioli" al link: https://www.facebook.com/groups/292411871185726/?fref=ts



Cosa dire di più? Che se mia figlia che ha un anno in meno lo avesse conosciuto e sposato  avrei nel mio palmares molti pesci in più……