1.25.2014

Trote marmorate in Slovenia




Leggi di qua, senti di là sembra che in Slovenia si peschi solo a mosca od almeno cosi pensavo fino a quando conobbi in uno dei tanti forum di pesca internet il signor Claudio Zoccoletto di Gorizia abile pescatore con svariate tecniche che mi informo della possibilità di praticare anche lo spinning nella Soca ovvero l’ Isonzo sloveno prima del confine di Salcano.Gorjan Franko) dedicato alla famosa guida slovena e la vista di esemplari di trote da infarto mi fece crescere la voglia di fare un saltino da quelle parti. “Nella vita si vive anche di sogni e per un pescatore la cattura di una marmorata over 5 kg è senz’altro uno di questi e perché non inseguirlo in un posto ove la realizzazione sia meno difficile che nei vicini Ticino, Dora Baltea, Adda?” dissi fra me e me stesso.
Cosi’ a settembre 2004 lasciai in pace per un paio di giorni i pesci della Drava carinziana per dedicarli alla ricerca della marmorata slovena naturalmente assieme a Claudio. Non fù certo una spedizione curata nei minimi particolari per ottenere delle catture di rilievo in quanto le ore dedicate alla pesca non furono molte e soprattutto effettuate in periodi della giornata di piena luce classicamente inadatti alla pesca alla trota. Infatti l’incontro con Gorjan, di cui Claudio è amico, fra una storia ed una fetta di delizioso prosciutto crudo intervallati da un sorso di birra si porto via quasi l’intera giornata facendoci andare ad immergere le esche già alle 15 e fino alle 17.30.
La segnalazione da parte sua di un link (
 Fatti i permessi del costo di 25 euro a Plive presso OKREPCEVALNICA “PRI MOSTU” tel 065/52-523 (I) 00386/52-523 appena oltre il ponte sulla Soca.
la locale riserva che comprende l’ultimo tratto dell’ Isonzo sloveno lungo molti km.
Gorjan ci assicura la presenza delle trote, l’onestà del prezzo rapportata a quella di altre zone e si sofferma molte volte a dirci che lui non è un traditore come lo considerano quelli della Famiglia (riserva) di Tolmino ma semplicemente che è molto adirato visto che là è anni che lasciano fare prelievi indiscriminati di inerti, che le ruspe sono sempre in acque e non vi più microfauna, non vi sono più scazzoni e quindi i salmonidi autoctoni sono drasticamente diminuiti e quindi consiglia ai pescatori esteri la zona inferiore.
Alla sera nel suo laboratorio vediamo le sue mosche per la pesca a mosca e ci sistema presso una casa case privata dopo una cena in trattoria a Tolmino dove vidi un locale baciargli la mano talmente era famoso.........
Poi ci porto dalla signora XXXXXX dove abbiamo speso 34 euro in 2 con alloggio, prima colazione ed una bottiglia di distillato di pere che ci rese inabili alla pesca fino a tarda mattinata…
Anche perché la signora xxx si soffermò con noi sotto il patio offrendoci un distillato di pere fino alle 2 circa di notte e i miei “oci” erano puntati su due particolari trote di misura almeno della dodicesima….Avevamo appuntamento alle 8 col guardiapesca ma non riuscito a svegliare la “zoccola” fino alle 9 mando a buttarlo giù dal letto.
Nonostante le ore poco propizie un discreto numero di marmorate, fario ed iridee usci e rientro nelle chiare acque dell’ Isonzo spinnofilando per lo più con grossi tandem e rotanti del N 4 che però non impedirono che gli esemplari fossero di taglia medio-piccola.
Pazienza….gli esemplari di mole superiore usciranno in future occasioni che senz’altro da parte mia vi si saranno dato che sono stato più che ben impressionato da questo fiume che mi ricorda vagamente Il Toce medio-basso ma immerso in una natura più rigogliosa.
Purtroppo Franko non è più fra gli umani………

Video Soca del 2010




 
  
Nella trattoria 

Trentino- Trote (ma non solo)-turismo e Mountain Pike

Walter&Walter La figlia di Walter Arnoldo Ad inizio luglo 2017 parto alla volta di Levico Terme e del suo lago ...