spinning


venerdì 29 maggio 2015

Pescare nel Canale Cavour, Quintino Sella, Regina Elena e derivazioni

Inizio Canale Cavour


Il canale Cavour è un canale artificiale costruito a supporto dell'agricoltura (in particolare della coltura del riso) che trae origine dal Po a Chivasso (TO) e termina scaricandosi nel Ticino nel comune di Galliate (NO) anche se quasi tutta l’ acqua viene dirottata nel diramatore Vigevano; Prende un altro nome ma l’ acqua è la stessa dato che in esso si immette dopo alcuni km in direzione est il canale Farini il quale a sua volta capta le acque della Dora nei pressi di Saluggia.  Il Cavour passa sopra  la Dora Baltea con un ponte canale( idem fa col Torrente Cervo mentre invece passa sotto i torrenti Elvo, Agogna e Terdoppio e il fiume Sesia) e ne riceve poco dopo l'apporto idrico che gli giunge grazie al Canale Farini, il quale a sua volta capta le acque della Dora nei pressi di Saluggia.
Cavour a Biandrate
Succesivamente a Novara Frazione Veveri prende le acque del canale Regina Elena  con portata di
45 m³/s dopo la presa del Diramatore Alto Novarese. Inizialmente la portata del R. Elena era di 70 mc/s e  si origina dalle acque del Ticino presso l'invaso formato dalla diga di Porto della Torre, nel comune di Varallo Pombia, entrando immediatamente in una galleria che gli permette di superare il dislivello della valle del Ticino.
Trota nel Regina Elena
Cavedano nel QS a Olengo
Il Cavour appena dopo aver ricevuto le acque del R. Elena le cede al canale Quintino Sella che ha una portata massima di 38 mc/s . Quindi a questo punto (appena 2-300 metri a monte di dove sottopassa il T. Terdoppio)  è un miscuglio di acque e di pesci derivanti da 3 fiumi.
Sotto e sopra Cavour a Vettignè
Nei loro percorsi i 3 canali cedono acqua a vari canaletti di piccole e media portata e il QS termina a Cilavegna (PV) diramandosi nei diramatori Mortara e Pavia. La  lunghezza totale del Cavour è pari a quasi 85 km ed è il secondo canale italiano per lunghezza, dopo il canale Emiliano Romagnolo. All'imbocco ha una portata massima di 110 m³/s, che ad est del Sesia si riduce ad 85 m³/s. Il nome ricorda Camillo Benso di Cavour, che ne fu tra i promotori. Il colore dell’ acqua di questi canali e canalotti e derivatori, a seconda di dove sono piazziati è determinato dallo stato del Po, della Dora Baltea ( che in estate è fredda per il disgelo) e del R. Elena che invece è sempre trasparente. Il livello del' acqua nei canali principali è variabile a seconda del periodo; Da fine settembre a metà marzo sono generalmente molto bassi ed alcune volte in asciutta parziale o totale per lavori in alveo (in questo caso recuperano i pesci). I canalotti di derivazione quasi sempre vanno in asciutta totale meno il canalino di Veveri che servendo una industria se non prende acqua dal R. Elena la prende dal T. Terdoppio. Può anche darsi che sono invasati presso qualche centrale ed allora manterranno un livello accettabile ma la corrente sarà lenta se non assente. Nel restante periodi l' acqua avrà un livello di circa 3 metri minimo con correnti forti o comunque medie.
Cavour al sottopasso Torrente Agogna
QS in Via Visconti (quinto magazzino)
Il Canale è ovvio che non lo conosco tutto ma vi assicuro che 30-40 anni vi era dentro una moltitudine di qualità di pesce comprese trote marmorate, lacustri, fario e iridee di lancio da parte dell’ APD Novara che lo gestisce da dopo il sottopasso del Sesia con anche il QS e i suoi diramatori, Il R. Elena e il diramatore Vigevano oltre a un sacco di canalini e canalotti come quello di Veveri; i cavedani erano strabordanti, non mancavano barbi, tinche,carpe, savette, pighi, anche qualche Agone, bottatrice e anguille oltre a lucci (specie dietro la buca iniziale del QS), persici reali  e minutaglia assortita. 
Derivazione del QS ad Olengo
Quando si abbassava raggiungendo un metro di acqua pulita vi erano orde di bilancisti, compreso io,  fra Veveri e il ponte sulla strada Cameri-Galliate con dei ragazzini che lanciando pietre facevano sportare i branchi di pesce. Le tecniche adottabili erano e sono tutte meno la pesca a mosca e tecniche esclusive di acqua ferma.
Sottopasso Agogna a Novara Frazione Vignale
  Allora mancava il ledgering sostituito dalla classica pesca a fondo. Risentono anche loro la diminuzione del pesce; Savette,pighi, tinche, minutaglia quasi sparite; Cavedani in netto calo come le trote, siluri per fortuna assenti mentre è notevolmente aumentato il numero di barbi nostrani, dell’ est e incroci e quello di Gardon e  Lucioperca .
Cavour vicino uscita Novara Ovest della A4
Il posto più gettonato era a Veveri (Canale cavour, R.Elena, QS e canalino di Veveri in 200 metri quadrati oltre qal T. Terdoppio)  ma seppur restando buono è stato superato dal QS in Via Visconti a Novara dietro la stazione (detto “quinto magazzino” e ad Olengo. Rimane in pole position  la buca iniziale del QS  per i
 lucci e qualche zander.
Sopra e sotto Olengo

 Altri posti buoni sono nei canali prima o dopo le centrali e prima o dopo i sottopassi. Il canalino di Veveri è pieno di ciprinidi ma essendo l’ acqua pulitissima ed alta cm 50 circa e classificato come zona a salmonidi  è una impresa prendere pesci diversi da trote di immissione, rari persici reali e qualche cavedano a
spinning. Da vedere a Veveri e in corso della Vittoria prima di un ponte i cavedani a galla nella buona stagione che sono difficilissimi da prendere specie prima del ponte dove una sola volta ne ho agganciati 2 a spinning. Barbi quasi ovunque. Trote di immissione nel R. Elena, canalino di Veveri , DAN (Diramatore Alto Novarese
3 lucci nella buca iniziale del QS in fase di semiasciutta
derivante dal R. Elena) e ancora qualche fario, marmorata od ibrido possibili ovunque ma come sorprese.
I canali erano in gestione APD Novara fino ad inizio anni 2000 per poi passare al CAGeP (Coordinamento Associazioni Piscatorie di cui fui consigliere fondatore e della prima legislazione) e da qualche anno al Fishing Tour cioè CAGeP e FIPSAS Novara con presidente del FT il signor Alberto Rossini e presidente CAGeP il signor Renato Pellò; Diciamo che ci sono 2 presidenti ma la firma negli atti ufficiali è del Rossini mentre per l’ ittiopolitica con l’ ufficio caccia e pesca e l ‘ Est Sesia se ne occupa il Pellò.

Permessi: Governativa, FIPSAS e FT con buoni annuali e giornalieri di diverso discorso monetario essendo divise le acque in ciprinicole e salmonide (Col permesso salmonidi si pesca anche nelle ciprinicole.
Cavedani al QS Via Visconti
Siti consultabili online. www.apd.no.it e http://www.fipsas.novara.it/
Negozi: Davide Verri in Corso della Vittoria N 51 o giù di li’ a Novara. Triesport in Corso Trieste80 Tel: 0321 691120 sempre a Novara- Nella frazione Lumellogno vi è Roberto Leso Via dei muratori 84 email  Robertoleso@libero.it che è anche un noto e bravo
Carpe. La prima nel Cavour e questa nel QS "quinto magazzino"
autocostruttore di minnows con tanto di canale you tube “RL minnow”.
Persico reale  aledgering al QS Via Visconti
Gardon a Novara Vignale

QS Olengo


QS Olengo. 3 Km più a valle della centrale precedente



Filmini

Altri luoghi che danno i buoni sono online nei siti .

Filmini:

https://www.youtube.com/watch?v=h5EKl-fMPHc









di RL minnow






https://www.youtube.com/watch?v=e6BzCXPhDak



Cmq nel mio canale You Tube “pescaepesca” potete trovare altri filmini