1.09.2012

Rottura apicale canna fissa

Arrivate sul luogo di pesca e si è rotto l’attacco della canna fissa urtando contro qualcosa?
Niente paura, se avete dietro la serie di gommini di plastica che si usano per fermare il filo contro l’ astina del galleggiante, siete a cavallo.
Prendetene qualche centimetro di dimensione che si incastri bene 8-9 cm dopo l’ apicale (quello blu nella foto) e un altro lungo sempre quei centimetri (quello giallo). Il secondo lo infilate subito nel filo. Fate un capio ampio al filo e lo raddoppiate e poi lo infilate nella canna e lo stringete in fondo al gommino blu. Fate un po’ di spirali attorno all’ ultimo pezzo dell’ apicale e poi infilate bene il gommino giallo.







Pescare? Anche...ma lavorare in altro modo nel mondo della pesca e pure gratis.

Trota recuperata nel Toce Gli elettrostorditori, sono costituiti da un generatore, dal quale escono due cavi terminanti con un polo po...