9.12.2014

TROTE del CERVO (Prov di Biella)




Tengo a precisare che l’articolo è del 2014 e quindi negli anni successivi le cose possono cambiare(aggiornamento 2015: Infatti è avvenuto e quindi contatte i gestori). Il Cervo (Serv in piemontese) è un torrente del Piemonte lungo circa 65 km, principale tributario del fiume Sesia ove si immette fra Collobiano e Vercelli con una portata di acqua almeno pari a quella del fiume principale; questo è dovuto al fatto che qualche Km a monte nel Cervo si immette l’ Elvo che scorre parallelo a qualche km di distanza dal biellese al vercellese. Immissari di pianura sono  lo Strona di Mosso, Ostola, Rovasenda, Marchiazza.

  Il Cervo nasce sulle Alpi biellesi dal Lago della Vecchia a 1850 mslm  e scorre impetuoso bagnando i numerosi comuni della valle omonima. In questo tratto riceve modesti affluenti: Mologna, Irogna, Chiobbia, Lu Rialet, Bruma e Nelva e il più consistente torrente Oropa ma già a Biella città. Il tratto pregiato termina al ponte di Chiavazza a 420 mslm circa.

Video

 https://www.youtube.com/watch?v=rIA-u6pdxPY


 Una strada asfaltata comoda lo costeggia fino a Piedicavallo (1000 mslm)cioè dopo Rossazza.
Nei boschi di faggio e castagno vi è un comodo sentierino che  lo costeggia e permette al pescatore di arrivare fino al lago  in circa 2 ore e mezza - 3 ore a piedi, con equipaggiamento adeguato.  Il suo letto è classico dei torrenti alpini con cascatelle, correnti e correntine intramezzate da piccoli e grossi massi in acqua che formano interessanti rigiri. Ma vi sono anche grosse e profonde  buche ad altitudine media.


Fino a qualche anno fa un gruppo di pochissimi elementi di cui facevo parte anche io incubava decine di migliaia di uova e seminava gli avanotti nei rialetti. Poi si sciolse e vi fu una diminuzione delle trote anche se un discreto numero rimane ma molte fuori misura. A maggio 2014 si fondo una riserva lunga con presidente Mosca Toba Claudio di oltre 4 km con 4 tipologie;

TRATTO A - Zona No Kill: nessun capo può essere trattenuto e va dal Ponte dell’Asmara a Campiglia Cervo, al limite inferiore dell’attuale zona di pesca “no kill” gestita dalla Provincia di Biella


- TRATTO B1 - Zona Turistica : è possibile effettuare un numero massimo di 5 catture e va dal Ponte di ferro di Rosazza al Ponte Pinchiolo 




- TRATTO B2 - Zona riservata ai Soci Fondatori e Sostenitori: è sul Torrente Pragnetta e va dalla confluenza con il Torrente Cervo al piazzale dell’Osello.

- TRATTO C - Zona di Ripopolamento: E’ divieto di Pesca e va dall'eliporto del Parco delle Ravere di Piedicavallo al Pianlino, confluenza col Torrente Irogna

TRATTO A - solo pesca a mosca, all’inglese e alla valsesiana o biellese;

- TRATTO B1 e TRATTO B2 - a mosca, a cucchiaino e a fondo;

- TRATTO C - divieto di pesca per ripopolamento.





La tipologia di trote immesse sono: trota Fario di ceppo Mediterraneo nei tratti A, B2 e C; e trota Fario di ceppo Atlantico nel tratto B1. 

Tutte la tecniche devono essere intese con ami privi di ardiglione. A spinning si può usare l’ ancoretta ma schiacciando gli ardiglioni. Questa regola è stata fatta per la presenza di una discreta quantità di trote indigene ma fuori misura in massima parte.

All’interno della Riserva turistica di Pesca vige il Regolamento Regionale, con disposizioni regolamentari per i singoli tratti (visibile sul Buono di pesca) .

Per accedere alla Riserva, oltre ad essere in possesso della normale licenza di pesca valida per l'anno in corso, è d'obbligo sia il tesseramento annuale all'Associazione ''Riserva di Pesca Alta Valle Cervo A.S.D.'', sia il tesseramento annuale all'ARCI PESCA, a cui l'Associazione è affiliata per il controllo della Riserva stessa. Le due tessere sono nominative e vengono emesse entrambe al momento dell'acquisto del primo buono di pesca, rispettivamente a costo zero e al costo di 5 € per gli adulti o di 2,50 € per i minori di 14 anni.

Buono Giornaliero:  € 25,00; dà diritto ad entrare sia nel tratto A - No Kill (nessuna cattura), sia nel tratto B1 a prelievo (massimo 5 catture).


Buono No Kill Serale:  € 15,00; dà diritto a pescare esclusivamente nel tratto A - No Kill, solo pesca a mosca, dalle ore 18.30 fino al tramonto.
Pacchetto 10 uscite:  € 200,00.
Giorno di chiusura della Riserva:  Martedì.
Il Venerdì la Riserva è a disposizione dei soli Soci Fondatori e Sostenitori.



I buoni sono acquistabili presso tutte le strutture di accoglienza e tutti gli esercizi commerciali ed hanno uno sconto del 10% sui prodotti acquistati.



Lungo i tratti A e B1, sulla strada, ci sono delle cassette della posta della Riserva dove imbucare una parte del buono all'entrata e, solamente nel tratto a prelievo, anche all'uscita, indicando il numero di catture effettuate. Ciò permette ai gestori di avere il polso della situazione e verificare quando è necessario effettuare ulteriori semine. 



Pescando al tocco la canna deve essere in grado di raggiungere anche gli otto metri per pescare correttamente avendo la lenza sotto la punta della stessa e le sezioni dei fili aumentate. Nel gilet dovremmo anche avere oltre alle spaccatine, delle corone e delle spiraline di vario peso per affrontare tutte le situazioni e magari anche qualche biglia se il torrente è alto; anche qualche galleggiante tozzo ed intagliato sarà di aiuto nelle grosse buche facendo una pesca tipo quella alla passata nei fiumi e torrenti a vocazione ciprinicola.

Come esche i soliti vermi e camole; Nelle giornate in cui sono apatiche si può provare colle camole colorate di rosso o verde. Micidiali le sanguisuche o le grosse lumache rosse che infestano i giardini; Sono viscidi ma basta basta farle pssare jella sabbia che si maneggiano tranquillamente ed essendo in riva ad un torrente lavarsi le mani non è un proble....
A spinning usare canna da  7 piedi (210 cm) con mulinello N 1000 o poco più con in bobina uno 0.20/022. Rotanti fino al N 3 o soliti Martin da 3 a 12 gr e 3-4 ondulantini che ogni tanto, chissà perché,  diventano l’ asso nella manica. In tutti i casi bisogna usare ami senza ardiglione.


Per la pesca a mosca sono ignorante. Avere sempre stivali a coscia lunga o wader con suola antiscivolo e abbigliamento adeguato alla stagione. Un corto guadino da tenere agganciato sulla schiena può tornare utile. Nei periodi dopo l’ apertura vestiti pesanti, speciali babbucie per i piedi, scaldini da mettere nelle tasche del giubbotto e guanti con i pollici e indici  intagliati.




Ufficio Caccia e Pesca di Biella: http://www.provincia.biella.it/on-line/Home/Sezioni/Cacciaepesca.html

Negozi Pesca: A Gaglianico all’ inizio di via Montegrappa vi è “Capitan Custer”   molto ben fornito

Proprio vicino al torrente
L'IMPRONTA " edicola tabaccheria articoli pesca :
piazza Cantono 20  - 13812 Andorno Micca (BI)  
Tel. 015 474154    cell. 3892335027

Cosa vedere: Le accompagnatrici lascino il marito sul luogo di pesca e si consiglia la visita del Santuario di Oropa: Se belle, formose e simpatiche gli faccio visitare io il biellese......senza mia moglie :-)

http://www.santuariodioropa.it/db/it/

Al Ricetto di Candelo
http://www.comune.candelo.bi.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/112

Al Parco Burcina specie nei mesi primaverili
http://www.parcoburcina.org/

A 10 km circa infine, la rinomata “Oasi Zegna”, un paradiso di flora e fauna protette, che in estate offre passeggiate, gite a cavallo e percorsi in mountain-bike, mentre in inverno mette a disposizione i propri impianti sciistici e il nuovo palazzetto del ghiaccio. http://www.oasizegna.com/

Oppure fate acquisti negli spacci dei rinomati marchi mondiali di lana.

Acquistare il liquore Ratafià.

Mangiare la polenta cunscia cioè  una miscela di farina di mais e formaggi tipici cotta a lungo nel paiolo e con una corposa aggiunta di burro di cascina, i "tumìn", che uniti ad aglio e peperoncino diventano "sancàrlin" oppure se insaporiti con aceto, olio e aromi diventano "franchèt" e ancora se uniti ad olio e paprica diventano i "tumìn eletric

Per raggiungere Biella e poi la Valle Cervo l’ uscita di riferimento è quella di Carisio della Milano-Torino e poi altri 20 km di strada abbastanza scorrevole. In loco seguire le indicazioni per Andorno e Sagliano Micca, Rosazza, Piedicavallo.

Dove dormire e tutte le altre info trovate i consigli nel sito che è
http://www.pescavallecervo.it/

Facebook: https://www.facebook.com/pages/Riserva-di-Pesca-Alta-Valle-Cervo-ASD/680488998677009?sk=info

Video

Intervista ad un gestore della riserva

https://www.youtube.com/watch?v=2nllEMLEpfE&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q&index=25

Altri video

https://www.youtube.com/watch?v=lVQRnsNFhpM&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q

https://www.youtube.com/watch?v=A2H_y9TOOxI&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q&index=5

https://www.youtube.com/watch?v=D4JYj0WIokg&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q&index=10

https://www.youtube.com/watch?v=wL3nVALrJw0&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q&index






 Dei Video sono stati fatti anche in inverno
fatti in inverno e quindi con livelli bassi

Rio Lu Rialet a Rosazza

https://www.youtube.com/watch?v=vC-pwzqsnsc&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q

Rio Molagna a Piedicavallo
https://www.youtube.com/watch?v=dzh_qDi5rIA&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q

Torrente Cervo a Rossazza
https://www.youtube.com/watch?v=Us0xF37j9oU&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q

Torrente Cervo a San Paolo
https://www.youtube.com/watch?v=F_l3365IUVk&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q

https://www.youtube.com/watch?v=LeYkoU0006M&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q&index=9

https://www.youtube.com/watch?v=ZB7002FB43s&index=16&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q

Artificiali idonei

https://www.youtube.com/watch?v=mbrz1N7QG88&list=UU4WdRef8BSRPScFxCb6tl_Q&index=7





Surfcasting (e non solo) vicino al Vesuvio con il signor Frigenti

Questa volta sono col signor Francesco Frigenti nato a Nocera Inferiore (SA )   nel    1978   e residente a San Valentino Torio in Ca...