6.17.2015

Il Torino nelle coppe e trofei internazionali

Il TORO nelle coppe e nei trofei internazionali fino alla stagione 1980/81



Il calcio è una passione che può essere lebile, media o una passione anzi direi la PASSIONE della vita, Grande,immensa e sanguinea e senz'altro fra i  tifosi più sanguini vi sono quelli del TORO!!
Nato nel 1956 a Cameri (NO) mio zio incomincio a portarmi a vedere le partite verso fine anni “60 ed in seguito fecci l' abbonamento per una decina di anni. Successivamente il lavoro in Ospedale a Novara non mi permetteva di essere libero sempre la domenica e cosi' segui l' amata squadra quando potevo. Nel 1982 conobbi mia mia moglie Luisella tifosa media dell' Inter e rischiammo subito il divorzio visto che la prima partita che andammo a vedere assieme, col pulman del club nerazzurro di Galliate, fù Inter-Torino 1-3 con gol di Borghi, Torrisi e Selvaggi per noi e di Altobelli su rigore per i nerazzurri; Anzi “Spillo” Altobelli di rigori ne tiro 3 dei 2 concessi all' Inter (uno ripetuto) in effetti ma segno solo quello ripetuto.


 Poi risubentrò in me la passione per la pesca e dovetti fare una scelta che fù per la passione che esercitavo personalmente e cosi segui il TORO solo in TV eccetto qualche eccezione; la scelta a ragion veduta risulto la migliore dato che per 8 anni feci il collaboratore di riviste cartacee di pesca per 8 anni  guadagnando qualche soldino e un po' di favori. Buttato fuori dalla casa editrice a metà 2008 a causa di litigi online  con un personaggio che agiva sia nelle riviste, sia in internet almeno non ci rimisi soldi dato che la casa editrice falli' nel 2009. Poco dopo aprii, inizialmente con l' aiuto di un certo Damiano detto NapoleoneIII (io ho il Nick CAVEDANO nel mondo della pesca e sono od ero il più conosciuto, amato ed odiato personaggio del mondo ittico di acqua dolce).

 Interviste a me in


e




Questo blog che è dedicato alla pesca ma essendo mio ci scrivo quello che ho voglia....Mi comanda già la moglie,la figlia,la cagna,il gatto...credono di comandarmi al lavoro...almeno nel mio blog comando io!! O no?
In questo articolo vi illustrerò le parite internazionali fatte dal Torino dal 1936 fino al 1981.
Nel 1936 disputammo la Coppa dell' Europa Centrale(Mitropa Cup) affrontando prima gli svizzeri del Berna che seppellimmo sotto una valanga di gol; 4-1 a Berna e 7-1 a Torino; Successivamente ci toccarono gli ungheresi dell' Ujpest che battemmo in casa per 2-0 ma poi loro ci fecero 5 pere a o ed alleluja..
Nel 1949 Coppa Latina e subito battuti dallo Sporting Lisbona per 3-1 ma la finalina  per 5-3 col Reims ed arrivammo terzi. Nel 1960 vincemmo la Coppa dell' amicizia Italo-Francese (sai che roba...ma cmq una coppa internazionale la abbiamo vinta anche Noi....ah ah ah) pareggiando prima in casa per 0-o col Nancy ma vincendo in terra francese per 2-1 con doppietta di Virgili.
L' anno successivo altra Mitropa Cup e subito fuori anche li' visto che nelle eliminatorie iniziammo bene battendo in trasferta il SVS Linz (Austria) per 5-3 con 4 gol di Danova ma poi crollammo in Cecoslovachia col Nitra prendendo 5 reti ( una segnata) e prendemmo 4 gol (a due) dallo RH Bratislava a Torino.
La Coppa dell' amicizia coi francesi coinvolse anche la Svizzera e La disputammo nel 1962. Un anno da ricordare per me dato che la mia “corta canna” finalmente fece il suo dovere con una giovane insegnante del corso di operatore contabile organizzato dalla regione Piemonte. Amava la natura ed era antijuventina e quindi…


Negli ottavi di finale eliminammo il Losanna battendoli per 2-1 in entrambe le partite; Nei quarti di finale vincemmo subito 2-1 in Francia col Lione e ci basto un pareggio per 1-1 in casa per accedere alle semifinali.che disputammo col Milan che regolammo in casa per 2-1 con reti di Rosato e Crippa e pareggiammo a Milano  per 1-1 con gol del compianto Ferrini.


La vittoria finale sembrava alla nostra portata ma i francesi del Lens ci battereno in casa loro per 2-1 e a Torino non andammo oltre un pari con una rete a testa.
Arrivo il 1963 e partecipammo alla Mitropa Cup passando  il turno con Admira (austria) nonostante la sconfitta per 1-0 oltre alpe  ma riscattandoci con un perentorio 5-1 a Torino con tripletta di Peirò.
In semifinale Il Vasas Bugapest (ungheria) ci rifilò un sonoro bollito (5-1) in casa loro e il succeso per 2-1 a Torino non servi a nulla. Altra Mitropa Cup nel 1970 e subito eliminati dall' MTK Budapest visto il pareggio a Torino per 1-1 e la sconfitta in Ungheria per 2-1.
Nel frattempo finalmente disputammo una coppa decente cioè la ex Coppa delle Coppe (che potrebbero disputare ancora adesso se le teste fini del calcio europeo avessero più cervello) nel 1964 battendo al Comunale il Fortuna (per noi..) Geelen per 3-1 con reti Hitchens, Moschino e di Meroni e pareggiando in Olanda per 2-2 con rete di Hitchens e una loro autorete

. Negli ottavi sorteggio fortunato dato che ci capitammo i finlandesi dell ' Haka Valkeaakosi a cui rifilammo in 2 partite 6 gol (5 in casa) a 0. Negli ottavi ci tocco la Dinamo Zagabria e pur pareggiando in casa per 1-1 all' andata andammo a vincere in Jugoslavia per 2-1. In semi finale la fortuna ci fù avversa dato che allora non esistevano ancora i gol doppi in trasferta (una boiata ad onor del vero) e manco supplementari e rigori e cosi' con una vittoria casalinga per 2-0 e una sconfitta esterna per 3-1 dovemmo disputare uno spareggio a Zurigo col Monaco 1860 che ci batte per 2-0 e addio finale.
L' anno successivo Coppa delle Fiere e subito eliminati dal Leeds con una sconfitta in terra britannica per 2-1 e pareggio casalingo per 0-0.
Successivamente si disputo Anche la coppa delle Alpi (le inventavano tutte.....) e nelle eliminatorie, tutte giocate fuori casa... pareggiammo per 0-0 in Germania Ovest col Monaco 1860 e collo stesso risultato coll' Einttrach Francoforte,vincemmo col Basilea per 1-0 con rete di Ferrini ma perdemmo per 2-1 col Servette e nell' ultima partita pareggiamo col Zurigo per 1-1 e fummo eliminati.
Nel 1968 una altra coppa assurda cioè la Coppa Internazionale-Piano Rappan.....Nelle eliminatorie eravamo nel girone con Atletico Madrid ed Ajax; Con questi ultimi perdemmo 3-1 in Olanda e pareggiammo in casa per 1-1. Cogli spagnoli sconfitta in Spagna per 2-1 e bella vittoria in casa per 5-2 che però non ci basto per evitare l' eliminazione. Un altro torneo assurdo era quello Anglo-Italiano a cui partecipammo nel 1972-1973 al Blackpool (0-1), Oxford (1—1 casalingo) con rete di Rampanti ,Fulham (1-1 casalingo con una delle pirme reti del “Poeta del gol” Claudio Sala) e Newcastle che ci inflisse un sonoro 5-1 in Gran Bretagna.
Nel 1968/69 partecipammo anche alla Coppa delle Coppe passando i sedicesimi di finale battendo in casa per 3-1 (Carelli, Facchin,Mondonico)  gli Albanesi del Partizan Tiurana dopo aver perso in casa loro per 1-0. L' avventura fini' il turno successico con i cecoslovacchi dello Slovan Bratislava con una doppia sconfitta (0-1 e 2-1).
Altra partecipazione a quel torneo nell' annata 1971/72 iniziando travolgendo il Limerick (Eire) per 1-0 a casa loro  e 4-0 a Torino. Più dura fù il turno successivo con l' Austria Vienna dove dopo una striminzita vittoria casalinga per 1-0 con gol Agroppi ci basto uno 0-0 esterno per approdare ai quarti dove venimmo eliminati dai Ranger Glasgow perdendo per 1-0 in casa loro dopo aver pareggiato per 1-1 con uno dei primissimi gol in granata di PULICICLONE:

L' anno successivo partecipammo alla Coppa UEFA ed Il Las Palmas (Spagna) ci travolse per 4-0 in casa loro dopo la nostra vittoria casalinga per 2-0. Partita in Spagna susseguita da molte polemiche dato che parecchi giocatori granata furono vittima di diarrea e si pensò ad un “avvelenamento” immesso nel cibo da qualche tifoso spagnolo. Nel 1973/74 ed annata successiva sempre coppa UEFA e sempre purtroppo eliminati al primo turno. Torino-Lokomotiv Lipsia (Germania Est) 1-2 (Bui)) e identica sconfitta come risultato in Germania con gol di C. Sala.
L' anno dopo pareggio casalingo per 1-1 col Fortuna Dusseldorf e sconfitta per 3-1 in Germania con gol di Agroppi

.Sempre coppa UEFA nelle stagioni 1977/78 e nelle 3 annate successive.
Nella prima occasione vita facile coll Apoel Nicosia con vittori casalinga per 3-0 (Pulici 2 e C. Sala) e pareggio a Cipro per \1-1 con gol di Garritano; Poi eliminammo la Dinamo Zagabria vincendo in casa per 3-1 mandando in rete il solito Pulici, C, Sala e piedone Pecci.
 La sconfitta a Zafgabria fù solo di 1-0 e cosi' nel turno successivo ci capitò un cliente che sembrava facile cioè il Bastia (Francia). Sconfitti 2-1 in terra francese con gol del solito Pulici ci sarebbe bastato vincere in casa ed invece perdemmo per 3-2 anche a Torino nonostante la doppietta di Graziani.
Nel 1978 entrai a lavorare all' Ospedale di Novara e i miei pensieri erano distratti dalle numerose conoscenze femminili e sopratutto da una certa Guendalina di molti anni più vecchia di me e già separata che era sempre molto svestita quando arrivava al lavoro  facendo vedere ampiamente le sue abbondanti tette prima di cambiarsi
. . Io facevo coppia dentro e fuori l' Ospedale con un certo Roberto per un certo periodo che dalle donne si faceva prendere in giro ed arrivavano a spaccargli le uova sulla testa. Una sera dopo le 20 in pieno agosto eravamo rimasti soli io e Lei a finire di lavare le padelle. Faceva un caldo micidiale ed eravamo intruppati di sudore. Lei apri l' acqua di un macchinario che ci serviva per sgrossare lo sporco, chiuse la porta della cucina e si mise a torso nudo a lavarsi dicendomi “Tanto tu sei innocuo come Roberto”!! Beh la mia mano volo sulle sue tette, la mia bocca sui suoi capezzoli  e poco dopo uno “zucchino speciale” entro in una ”patata speciale” proprio sopra i sacchi di patate...Successivamente la portai a pesca con me in posti isolati per fare sesso all’ aperto ma Ella aveva un blocco mentale e si finiva inevitabilmente a tornare indietro e farlo nel letto. Fù una buona maestra di sesso per un giovane come me…
La storia con Guendalina durò il tempo di fare iniziare l' autunno anche se nel frattempo conobbi una delle sue 4 sorelle ( più 5 fratelli....) che era un ragazzina 16enne molto bella di viso e non solo  e che ho rintracciato in Facebook l' anno scorso e....Va beh parliamo di calcio e torniamo alle restanti 2 coppe UEFA.
Nei trentaduesimi di finale della stagione 1978/79 il TORO venne eliminato al primo turno dallo Sporting Gijon dato che l' 1-0 casalingo (Graziani) del ritorno fù misera cosa rispetto alle 3 “pere” che prendemmo all' andata. Nell' annata successiva ,i maledetti gol in trasferta fecero passare il turno allo Stoccarda dato che in Germania perdemmo 1-0 e in casa vincemmo per 2-1 (C.Sala-Graziani).


Nell' annata 1980/81 passamo 2 turni eliminando prima il Molenbeek vincendo il Belgio per 2-1 con gol di Mariani Graziani e pareggiando in casa per 2-2 con reti di D' Amico e Pecci.
Nel turno successivo i tedeschi dell' Est del Magdburgo ci sconfissero in trasferta per 1-0 ma non riuscirono a passare dato che precedentemente in casa li avevamo sconfitti per 3-1 con una doppietta di D' Amico e un gol di Pecci. Sembrava facile il turno degli ottavi cogli svizzeri del Grasshoppers ed invece perdemmo per 2-1 in Svizzera (Sclosa) e coll' identico risultato ribaltato al Comunale (Graziani e Pulici) andammo ai rigori e fummo eliminati.
E la Coppa dei Campioni1976/77 che disputammo avendo vinto il campionato l' anno prima dove è? Meglio non parlarne...
Battuto il Malmoe (Svezia) a Torino per 2-1 (Mozzini e Graziani) pareggiano fuori casa per 1-1 con gol di Patrizio Sala ed affrontammo i temibili tedeschi del Borussia Moenchenglabach che ci sconfissero a Torino per 2-1 . Al ritorno ci presentammo molto nervosi e subimmo 3 espulsioni fra cui quella del portiere Castellini che prese un tedesco caduto in aera simulando un fallo con una mano sulla maglietta e una sui pantaloncini e lo lancio fuori aerea (era una belva umana Luciano quando si arrabbiava). Nonostante ciò con Graziani in porta per oltre 20 minuti riuscimmo a pareggiare 0-0 ed a rendere meno amara l' eliminazione.




O cavolo stavo scordandomi l' edizione 1961 della importantissima Mitropa Cup....
Eliminatorie:
SVS Linz (Austria)-Torino 3-5 con 4 gol di Danova e uno di Gualtieri)
Nitra (CECOSLOVACCHIA)- Torino 5-1 (Gualtieri)
Torino-Rh Bratislava(Cecoslovacchia 2-4 (Locatelli e Mazzero).